Lualdi si aggiudica il premio HKDA GDA 2021 con la collezione Ying

Lualdi si aggiudica il premio HKDA GDA 2021 nella sezione Silver, categoria Furniture, con la collezione Ying, disegnata da Steve Leung per il brand nel 2020.

Yíng fonde perfettamente il know-how italiano, riconosciuto in tutto il mondo, con un’estetica ispirata alla storica eredità cinese, svelando un continuum tra tradizione e modernità, tecniche artigianali e soluzioni industriali, design ed eleganza senza tempo.

24 GIUGNO 2022

“La collezione Yíng celebra la cultura dell’accoglienza italiana attraverso un design contemporaneo che fonde la tradizionale tecnica cinese di lavorazione del legno con la maestria italiana” – Steve Leung

Fondata nel 1972, la Hong Kong Designers Association (HKDA) sostiene i professionisti del design e incoraggia il design di alta qualità nella comunità.

L’HKDA Awards è uno dei più affermati concorsi interdisciplinari di design nella regione Asia-Pacifico organizzati dalla HKDA dal 1975. HKDA Awards è stato rinnovato per diventare HKDA Global Design Awards (HKDA GDA) nel 2011 e accogliere voci provenienti da tutto il mondo.

ETHER: il portale del futuro

Da un lato il mutamento dei comportamenti sociali e dei modelli abitativi, dall’altro lo sviluppo tecnologico ripropongono una nuova fisionomia tradizionale dell’oggetto porta, traslandolo in un contesto di nuovi valori di cui il design si fa interprete fondamentale e consapevole. La porta è uno degli oggetti che persiste di più nel tempo. È l’oggetto transitivo per eccellenza: in grado di suggellare il passaggio tra Architettura e Interior.

ETHER è un sistema innovativo di porte, firmato Marco Piva per Lualdi, dotato di uno stipite evoluto: la colonna verticale, che accoglie un’interfaccia sviluppata da Microdevice, realtà italiana specializzata in building automation & control systems, è completamente inglobata e dissimulata all’interno del sistema porta.
Il Design diventa così lo strumento che consente di stabilire la connessione con il pubblico, per offrire un’esperienza fuori dal comune.
Uno sguardo al futuro che mette insieme il know-how di Lualdi con le più avanzate tecnologie, per farle protagoniste di creazioni dal design unico.

Il sistema condensa in sé un’interfaccia intelligente, ricca di comandi, altamente personalizzabile e capace di evolversi e adattarsi alle esigenze di ciascuno: la configurazione avviene attraverso una semplice connessione dati.

9 GIUGNO 2022

“La collezione Yíng celebra la cultura dell’accoglienza italiana attraverso un design contemporaneo che fonde la tradizionale tecnica cinese di lavorazione del legno con la maestria italiana” – Steve Leung

Fondata nel 1972, la Hong Kong Designers Association (HKDA) sostiene i professionisti del design e incoraggia il design di alta qualità nella comunità.

L’HKDA Awards è uno dei più affermati concorsi interdisciplinari di design nella regione Asia-Pacifico organizzati dalla HKDA dal 1975. HKDA Awards è stato rinnovato per diventare HKDA Global Design Awards (HKDA GDA) nel 2011 e accogliere voci provenienti da tutto il mondo.

In un unico oggetto trovano posto funzioni diverse: da comandi base – come un’accensione e/o uno spegnimento – fino a sistemi di comunicazione, allarme, monitoraggio e sanificazione dell’aria, molto più strutturati.

ETHER può collegarsi a qualunque sistema di comando: è sempre possibile monitorarne tutte le funzioni da remoto e avere un controllo h24 direttamente dal proprio smartphone.

Il sistema Ether può inoltre essere combinato con pareti a secco, studiate appositamente per integrarsi alla tecnologia del prodotto ed essere applicate sia in contesti di nuova costruzione sia in interventi di retrofit energetico. In occasione del lancio della collezione, tale soluzione viene presentata in collaborazione con Saint Gobain in qualità di partner tecnico.

La soluzione Saint-Gobain integra ETHER all’interno di sistemi dalle elevate prestazioni di comfort termico e acustico, che rispettano alti standard di sostenibilità ambientale.

Infine, ETHER è pensato per essere installato anche in contesti storico/monumentali come barra comandi applicata a pareti stand alone.

  • In un unico oggetto trovano posto funzioni diverse: da comandi base – come un’accensione e/o uno spegnimento – fino a sistemi di comunicazione, allarme, monitoraggio e sanificazione dell’aria, molto più strutturati.

    ETHER può collegarsi a qualunque sistema di comando: è sempre possibile monitorarne tutte le funzioni da remoto e avere un controllo h24 direttamente dal proprio smartphone.

    Il sistema Ether può inoltre essere combinato con pareti a secco, studiate appositamente per integrarsi alla tecnologia del prodotto ed essere applicate sia in contesti di nuova costruzione sia in interventi di retrofit energetico. In occasione del lancio della collezione, tale soluzione viene presentata in collaborazione con Saint Gobain in qualità di partner tecnico.

    La soluzione Saint-Gobain integra ETHER all’interno di sistemi dalle elevate prestazioni di comfort termico e acustico, che rispettano alti standard di sostenibilità ambientale.

    Infine, ETHER è pensato per essere installato anche in contesti storico/monumentali come barra comandi applicata a pareti stand alone.

Finiture e accessori

Per il lancio di ETHER, Marco Piva e Lualdi hanno sviluppato tre versioni per altrettante tipologie di utilizzo. Ogni versione viene proposta con un pacchetto di finiture e accessori studiati per il tipo di funzione. Le combinazioni materiche di legno, vetro e alluminio sono specifiche per i diversi scenari d’uso del sistema.
Gli accostamenti iconici esprimono una ricca e armonica proposta di soluzioni estetiche e materiche, come è consuetudine dei prodotti Lualdi.

 

RESIDENTIAL
Anta in legno rovere Thermowood chiaro
Stipite in alluminio nero
Colonna verticale in vetro grigio ferro

WELLNESS
Anta in vetro retrolaccato grigio ferro
Stipite in alluminio spazzolato
Colonna verticale in vetro nero

OFFICE
Anta in laccato opaco grigio calce
Stipite in alluminio spazzolato
Colonna verticale in vetro grigio calce

Lualdi al Salone del Mobile.Milano 2022

7-12 giugno 2022
Padiglione 5, Stand D11

 

Lualdi partecipa al Salone del Mobile.Milano 2022 con uno stand dedicato al racconto dei sistemi e degli arredi su misura e sviluppato in continuità con il concept dello Showroom milanese.

Lo spazio, progettato da Piero Lissoni, art director del brand, diventa la scenografia di storie sempre nuove. In questo contesto le partizioni coprono funzioni diverse, dando vita ad una sequenza di ambienti in una sorta di labirinto artistico.
Tale scelta ha permesso all’azienda non solo di ambientare realisticamente le singole referenze mostrandone quindi funzionalità ed estetica già in fase espositiva, ma anche di sperimentare finiture, stili e inedite combinazioni, a testimonianza della capacità del prodotto Lualdi di influenzare e definire sinergicamente le architetture degli spazi.

1 GIUGNO 2022

Il layout espositivo guida dunque il visitatore lungo un percorso in cui si snoda un racconto, facendolo interagire fisicamente ed emotivamente con lo spazio. Per l’occasione, la trama si arricchisce di due nuove proposte:

 

Teatro – La Bella

Teatro, progettato da Andrea Boschetti per Lualdi, è un sistema divisorio ideale per rispondere alle esigenze di un mercato contract e residenziale che richiede spazi altamente versatili e modulabili.
Con la versione La Bella, presentata per il Salone del Mobile 2022, il progetto si arricchisce con decori geometrici e giochi di pieno/vuoto sui moduli in essenza. L’alternanza di tali ante dà luogo a composizioni sempre diverse.
La Bella è solo un esempio delle infinite possibilità di personalizzazione di un progetto nato per creare soluzioni divisorie flessibili e contemporanee, adatte al design di svariate aree funzionali, dalle residenze private alle clubhouse, dagli ambienti executive business agli spazi entertainment.

 

Skye

Skye è il sistema di pannelli fissi e scorrevoli, progettato da Piero Lissoni per Lualdi nel 2021, che viene oggi presentato in una versione completamente in legno, sia nei profili sia nelle ante. Il progetto permette molteplici configurazioni, sia in termini strutturali che nella selezione delle finiture.

Articoli correlati

Lualdi al Bam Open Air Design 2022

Lualdi partecipa alla seconda edizione del Bam Open Air Design, dall’11 al 14 maggio, con un’installazione concepita in collaborazione con Looking for art, start up nata a Milano nel 2019 che promuove giovani artisti emergenti under 35.

11 MAGGIO 2022

“La collezione Yíng celebra la cultura dell’accoglienza italiana attraverso un design contemporaneo che fonde la tradizionale tecnica cinese di lavorazione del legno con la maestria italiana” – Steve Leung

Fondata nel 1972, la Hong Kong Designers Association (HKDA) sostiene i professionisti del design e incoraggia il design di alta qualità nella comunità.

L’HKDA Awards è uno dei più affermati concorsi interdisciplinari di design nella regione Asia-Pacifico organizzati dalla HKDA dal 1975. HKDA Awards è stato rinnovato per diventare HKDA Global Design Awards (HKDA GDA) nel 2011 e accogliere voci provenienti da tutto il mondo.

In un unico oggetto trovano posto funzioni diverse: da comandi base – come un’accensione e/o uno spegnimento – fino a sistemi di comunicazione, allarme, monitoraggio e sanificazione dell’aria, molto più strutturati.

ETHER può collegarsi a qualunque sistema di comando: è sempre possibile monitorarne tutte le funzioni da remoto e avere un controllo h24 direttamente dal proprio smartphone.

Il sistema Ether può inoltre essere combinato con pareti a secco, studiate appositamente per integrarsi alla tecnologia del prodotto ed essere applicate sia in contesti di nuova costruzione sia in interventi di retrofit energetico. In occasione del lancio della collezione, tale soluzione viene presentata in collaborazione con Saint Gobain in qualità di partner tecnico.

La soluzione Saint-Gobain integra ETHER all’interno di sistemi dalle elevate prestazioni di comfort termico e acustico, che rispettano alti standard di sostenibilità ambientale.

Infine, ETHER è pensato per essere installato anche in contesti storico/monumentali come barra comandi applicata a pareti stand alone.

  • In un unico oggetto trovano posto funzioni diverse: da comandi base – come un’accensione e/o uno spegnimento – fino a sistemi di comunicazione, allarme, monitoraggio e sanificazione dell’aria, molto più strutturati.

    ETHER può collegarsi a qualunque sistema di comando: è sempre possibile monitorarne tutte le funzioni da remoto e avere un controllo h24 direttamente dal proprio smartphone.

    Il sistema Ether può inoltre essere combinato con pareti a secco, studiate appositamente per integrarsi alla tecnologia del prodotto ed essere applicate sia in contesti di nuova costruzione sia in interventi di retrofit energetico. In occasione del lancio della collezione, tale soluzione viene presentata in collaborazione con Saint Gobain in qualità di partner tecnico.

    La soluzione Saint-Gobain integra ETHER all’interno di sistemi dalle elevate prestazioni di comfort termico e acustico, che rispettano alti standard di sostenibilità ambientale.

    Infine, ETHER è pensato per essere installato anche in contesti storico/monumentali come barra comandi applicata a pareti stand alone.

Lualdi è partner del Teatro degli Arcimboldi per il progetto “Vietato l’Ingresso”

Lualdi è partner del Teatro degli Arcimboldi per l’iniziativa “Vietato l’ingresso”, lanciata in occasione del Supersalone nel settembre 2021 e giunta alla sua seconda edizione per il Salone del Mobile 2022 con “Il primo camerino”.

19 SETTEMBRE 2021

“La collezione Yíng celebra la cultura dell’accoglienza italiana attraverso un design contemporaneo che fonde la tradizionale tecnica cinese di lavorazione del legno con la maestria italiana” – Steve Leung

Fondata nel 1972, la Hong Kong Designers Association (HKDA) sostiene i professionisti del design e incoraggia il design di alta qualità nella comunità.

L’HKDA Awards è uno dei più affermati concorsi interdisciplinari di design nella regione Asia-Pacifico organizzati dalla HKDA dal 1975. HKDA Awards è stato rinnovato per diventare HKDA Global Design Awards (HKDA GDA) nel 2011 e accogliere voci provenienti da tutto il mondo.

Raccontare una porta 

Lo showroom Lualdi di Foro Buonaparte 74 a Milano riapre al pubblico come nuovo spazio monomarca, frutto di un restyling che interpreta l’anima più moderna e internazionale dell’azienda.

La location è la medesima, l’ex Teatro Olympia, un luogo caro alla Milano dei primi del ‘900, che da anni ospita il brand Lualdi.

1 AGOSTO 2021

“La collezione Yíng celebra la cultura dell’accoglienza italiana attraverso un design contemporaneo che fonde la tradizionale tecnica cinese di lavorazione del legno con la maestria italiana” – Steve Leung

Fondata nel 1972, la Hong Kong Designers Association (HKDA) sostiene i professionisti del design e incoraggia il design di alta qualità nella comunità.

L’HKDA Awards è uno dei più affermati concorsi interdisciplinari di design nella regione Asia-Pacifico organizzati dalla HKDA dal 1975. HKDA Awards è stato rinnovato per diventare HKDA Global Design Awards (HKDA GDA) nel 2011 e accogliere voci provenienti da tutto il mondo.

In un unico oggetto trovano posto funzioni diverse: da comandi base – come un’accensione e/o uno spegnimento – fino a sistemi di comunicazione, allarme, monitoraggio e sanificazione dell’aria, molto più strutturati.

ETHER può collegarsi a qualunque sistema di comando: è sempre possibile monitorarne tutte le funzioni da remoto e avere un controllo h24 direttamente dal proprio smartphone.

Il sistema Ether può inoltre essere combinato con pareti a secco, studiate appositamente per integrarsi alla tecnologia del prodotto ed essere applicate sia in contesti di nuova costruzione sia in interventi di retrofit energetico. In occasione del lancio della collezione, tale soluzione viene presentata in collaborazione con Saint Gobain in qualità di partner tecnico.

La soluzione Saint-Gobain integra ETHER all’interno di sistemi dalle elevate prestazioni di comfort termico e acustico, che rispettano alti standard di sostenibilità ambientale.

Infine, ETHER è pensato per essere installato anche in contesti storico/monumentali come barra comandi applicata a pareti stand alone.

  • In un unico oggetto trovano posto funzioni diverse: da comandi base – come un’accensione e/o uno spegnimento – fino a sistemi di comunicazione, allarme, monitoraggio e sanificazione dell’aria, molto più strutturati.

    ETHER può collegarsi a qualunque sistema di comando: è sempre possibile monitorarne tutte le funzioni da remoto e avere un controllo h24 direttamente dal proprio smartphone.

    Il sistema Ether può inoltre essere combinato con pareti a secco, studiate appositamente per integrarsi alla tecnologia del prodotto ed essere applicate sia in contesti di nuova costruzione sia in interventi di retrofit energetico. In occasione del lancio della collezione, tale soluzione viene presentata in collaborazione con Saint Gobain in qualità di partner tecnico.

    La soluzione Saint-Gobain integra ETHER all’interno di sistemi dalle elevate prestazioni di comfort termico e acustico, che rispettano alti standard di sostenibilità ambientale.

    Infine, ETHER è pensato per essere installato anche in contesti storico/monumentali come barra comandi applicata a pareti stand alone.

E lo è ancora di più per Lualdi, che con le porte e i sistemi divisori ha saputo reinventare gli spazi, creando nuovi possibili scenari dell’interior. Lo sviluppo di soluzioni integrate nelle architetture e lo studio sui materiali pongono Lualdi al di là della tradizionale e codificata produzione di porte, rendendola quindi una realtà unica da raccontare.

“Sentivamo la necessità di uno spazio che potesse rappresentare l’azienda, facendo emergere la tradizione e i valori che caratterizzano tutti i nostri prodotti – racconta Alberto Lualdi, CEO. “L’obiettivo era quello di comunicare un vero e proprio concetto di lifestyle che caratterizza l’offerta Lualdi, fondata su quella flessibilità produttiva che ha sempre mosso l’attività dell’azienda”. Una flessibilità che si traduce in realizzazioni custom, servizio personalizzato e soluzioni su misura e che ha consentito a Lualdi di diventare negli anni un interlocutore privilegiato degli studi di architettura e di costruire una rete di distribuzione capillare internazionalmente: oggi il brand si distingue infatti non solo nel settore residenziale, ma anche in quello dei grandi progetti contract.

“Abbiamo pensato al nuovo showroom come ad una vetrina internazionale sui prodotti e sulla filosofia dell’azienda – racconta Pierluigi Lualdi, Direttore Marketing e Responsabile della Divisione Contract. Più che uno spazio, un percorso, che racconti a tutti i nostri stakeholder il concetto dell’abitare secondo Lualdi, con soluzioni in grado di coniugare ricerca, tecnologia, artigianalità e personalizzazione”.

E se da una parte Lualdi volge lo sguardo al futuro oltrepassando i confini nazionali, dall’altro resta ben salda alle sue origini e a Milano, città alla quale è legata intrinsecamente e a cui deve l’origine del suo successo, come racconta Olga Lualdi, Responsabile Comunicazione: “Milano ha per il brand un forte valore simbolico perché la nostra storia come azienda di design è nata e si è sviluppata grazie allo stretto legame con gli architetti fautori della ricostruzione cittadina a partire dagli anni ’50, in particolare Luigi Caccia Dominioni, esponente di quello stile milanese che ha segnato la storia del design e dell’architettura della seconda metà del ‘900. Prodotti come la LCD62 o diversi anni più tardi la porta Super sono proprio i simboli di quella svolta industriale che nel corso degli anni si è raffinata, si è evoluta, decretando l’ingresso dell’azienda nel mondo del design”.

Welcome, la collezione di Philippe Starck per Lualdi 

L’anima del progetto, concepito per il mondo dell’Hotellerie, è costituita dal sistema di accessori – maniglia, segnapasso e numero, a cui si aggiunge il tablet – che prende vita sull’anta. La porta si trasforma quindi in un vero e proprio strumento “di servizio”, deputato al riconoscimento dei volti, al riscaldamento degli ambienti, all’invio di messaggi, all’accoglienza e alla protezione.

15 GIUGNO 2021

“La collezione Yíng celebra la cultura dell’accoglienza italiana attraverso un design contemporaneo che fonde la tradizionale tecnica cinese di lavorazione del legno con la maestria italiana” – Steve Leung

Fondata nel 1972, la Hong Kong Designers Association (HKDA) sostiene i professionisti del design e incoraggia il design di alta qualità nella comunità.

L’HKDA Awards è uno dei più affermati concorsi interdisciplinari di design nella regione Asia-Pacifico organizzati dalla HKDA dal 1975. HKDA Awards è stato rinnovato per diventare HKDA Global Design Awards (HKDA GDA) nel 2011 e accogliere voci provenienti da tutto il mondo.

Il risultato è una collezione futurista, che immagina e interpreta un nuovo modo di concepire gli ambienti dell’Hospitality attraverso una visione avanguardistica, capace di anticipare le richieste di un settore per sua natura molto dinamico.

Commenta Phillippe Starck: “La porta è un elemento vitale che utilizzo molto nei miei progetti. Una porta non è un oggetto, è un momento, un’azione, l’inizio di una storia. Una porta è sempre straordinaria perché unisce due lati, due mondi. Una porta è un mistero, un dramma, un’opera.”