Lualdi è partner del Teatro degli Arcimboldi per il progetto “Vietato l’Ingresso”

Il celebre Teatro degli Arcimboldi di Milano ha recentemente riaperto i battenti con un evento inedito che segue un anno di chiusura forzata causata dall’emergenza sanitaria: “Vietato l’Ingresso”.

Al centro dell’iniziativa la partecipazione di prestigiosi studi di design milanesi che si sono dedicati al restyling completo dei diciassette camerini del teatro, luoghi segreti e magici in cui gli artisti si preparano ad andare in scena e che rimangono, generalmente, chiusi alla vista del pubblico.

Sono stati diciassette in tutto gli studi di interior design coinvolti in Vietato l’Ingresso: questi, tre in particolarePark Associati, Lupettatelier e studio wok – hanno integrato le soluzioni Lualdi all’interno dei loro progetti: tavoli e specchi su misura per il primo, Rasoline per il secondo e Rasomuro per il terzo. Ciascun restyling rappresenta un’esperienza unica e irripetibile sia per originalità che per concept: ambientazioni intense che derivano dalla fusione perfetta tra emozione e tecnica, tra percezione e metodo, tra soluzioni pratiche e processo creativo.

Park Associati ha puntato l’obiettivo sul colore nero come confine tra realtà e rappresentazione, contrapposto alla luce come riflessione degli spazi, capace di assorbire la tensione e la concentrazione dell’artista e favorire la metamorfosi da persona a personaggio.

Lupettatelier ha invece interpretato il camerino come porzione del domestico nello spazio del teatro, intendendolo come luogo in cui concentrarsi, rifugiarsi e ricaricarsi prima che l’energia dell’artista venga finalmente liberata sul palcoscenico. In questo contesto, il camerino diventa uno spazio caldo e avvolgente, come un ventre materno.

studio wok vede invece l’angolo più privato del teatro come uno spazio affascinante e misterioso, quasi una soglia tra realtà e rappresentazione e, non a caso, il concept del restyling è proprio quello del confine, del luogo in-between tra due mondi in cui l’artista si trasforma.

Come partner tecnico, Lualdi è orgoglioso di aver portato il proprio concetto di definizione degli spazi in sostegno dell’arte nel suo senso più puro,
e di aver contribuito alle straordinarie creazioni dei tre studi di progettazione con i quali ha collaborato per questo irripetibile evento.

Lualdi Porte Spa, via Kennedy, 20010 Marcallo con Casone, Milano - Iscrizione Ufficio Registro Imprese di Milano con nr MI - 1321204. Capitale sociale € 740.000 i.v. – C.F. e P.IVA IT09824900154